Biography
Biography

Primera Emocion è il sogno!
L’unione sintomatica ed interattiva fra un laboratorio di idee e sensazioni da condividere inseguendo il fascino del bon vivre.

Nata da un idea di Valentino Federico, da subito abbracciata dagli amici Umberto Cuomo e Gianluca Sinisi , oggi rappresenta la realizzazione precisa di uno stato d’animo, un modo di vivere disegnato e rappresentato in un evento di cui, profumi, sapori, innovazioni e sensazioni concorrono ad un’esperienza che sfiora la sensibilità dell’anima impermeandosi, ogni volta, in un ricordo nuovo.

Ormai alla sua Sexta Edicion, da sempre supportata da Diadema spa, ha conosciuto anche un “Anno Zero” quando, con un nome diverso, l’esperienza organizzativa fu propeduetica a tutto quello che ne conseguì ed oggi conosciuto.

Sebbene divenuto un evento a tiratura internazionale in cui, anno dopo anno, viene presentata in anteprima sul mercato italiano la prima Ediciòn Limitada del fascinoso mondo dei puros cubani, conserva l’incisiva peculiarità di un momento sincero vissuto nel giardino naturale e storico che la stessa isola d’Ischia rappresenta.

E’ la caratterizzazione del Bello! Non costruito ma naturalmente vissuto fra scenari mediterranei di cui cornice diviene il territorio stesso che sembra l’abbia silenziosamente sposato.

L’inizio, con l’Anno Zero, nel 2010 ed il nome di Ischiaingala, vide la presentazione nazionale della prestigiosa linea Behike dei Cohiba; con il nome di Primera Emocion nel 2012 si iniziò l’elegante saga con il lancio del Partagas C3; si è proseguito poi con il Punch Serie Oro n2, la linea Vegueros, l’H.Upmann Magnum 56 registrando, nel 2016, l’ufficiale lancio del Montecristo 80° Aniversario uscito in commercio poi solo diversi mesi dopo lasciando in trepidante attesa quanti ne erano rimasti affascinati.

L’attuale gruppo di lavoro si è esteso collegando amici e professionalità differenti animate dal solo obiettivo di colorare un tempo ed una consapevolezza sulle note accese della convivialità.

Oggi è si un evento orchestrato nei tre giorni di weekend di metà settembre ma è soprattutto la fotografia di un territorio che vuole raccontarsi attraverso le note del Bon Vivre, la pacatezza e la sublimazione di un’esperienza fumoenogastronomica.